Associazione dilettantistica – Matricola 914190
Icona RSS Icona email Icona home
  • Brutta sconfitta a Bandito

    Pubblicato il maggio 6th, 2009 admin Nessun commento

    Orange: Alasia, Arnaudo ,Sevega,Rinero,Peira, Sacco,Marengo, Roggero,Bergese F., Borrelli,Pirra.

    A disposizione:Sacco,Di Tullio,Bergese,Bonardo,Zorgnotti,Vajra.
    All. Ghigo

    Seconda sconfitta per gli Orange Cervere che pagano dazio nuovamente contro una delle ultime della classe, in un campo dove gli Orange ci hanno abituato negli anni, ad assistere a poche gioie e molti dolori. La formazione è quella tipo con la sola assenza di Elia fermo per squalifica, sostituito dal rientrante Sevega.Gli Orange partono subito arrembanti con Pirra dietro le punte Borrelli e Bergese; al 10’ del primo tempo,sfiorano subito il vantaggio proprio con Pirra che dalla distanza centra il palo. Gli Orange continuano a premere sul gas ma si perdono dietro a giocate difficili e scambi in spazzi troppo stretti, su un campo che lascia davvero poco a questo tipo di giocate. Al 30’ del primo tempo è ancora Pirra sciupare davanti alla porta e subito dopo Bergese ad imitarlo. Siamo al 40’ circa quando il Bandito alla prima occasione sblocca il risultato, su calcio d’angolo con gran colpo di testa. Si va al riposo con gli Orange sotto di un goal. Alla ripresa si invertono i campi ma i giochi non cambiano sono sempre gli Orange a fare la partita creando molto ma concretizzando davvero poco. Passano i minuti e puntualmente si verifica cosa, che chi segue gli Orange non era più abituato a vedere!! Ovvero si spengono le luci!!! Ma non quelle del campo … ma quelle dei ragazzi …. che buttano al vento tutto quello che si è fatto precedentemente, tanto da regalare in dieci minuti, due espulsioni inutili quanto stupide; e vada per i goal che si possono anche prendere e fallire,ci sta è il calcio, ma non per le espulsioni, inutili ed irresponsabili, che costringono gli Orange a giocarsi più di 25 minuti in nove e queste cose bisognerebbe evitarle. SEMPRE! A nulla serve l’assalto finale dei cerveresi che non riescono mai a pungere in modo decisivo un Bandito chiuso e ben arroccato su un campo, se così si può chiamare, che non facilità affatto le cose.. E il punteggio non cambia così fino alla fine e il la partita si chiude sul punteggio di uno a zero per il Bandito.Venerdì gli Orange cercheranno di riscattarsi contro la prima della classe Roselli, nel campo dei macellai, in un campionato in cui ormai tutti i giochi sono fatti.

  • Il DERBY è ORANGE!

    Pubblicato il maggio 4th, 2009 admin Nessun commento

     
    Orange: Alasia, Arnaudo , Rinero,Bergese,Peira, Sacco,Marengo, Roggero, Borrelli,Elia,Pirra.
    A disposizione:Sacco,Di Tullio,Bonardo,Pitisci,Zorgniotti,Bergese,Vajra.
    All. Ghigo

    Marcatori:Sacco,Rinero,Sacco(R)


    Sono gli Orange ad aggiudicarsi il derby di ritorno con il Roreto e ad accendere il finale di stagione a due partite dalla sua conclusione. Si gioca in quel di Cervere, sotto un sole cocente e un clima estivo,il pubblico è quello delle grandi occasioni sicuro di godere diun ottimo spettacolo, vista la posta in palio e le rispettive posizioni in classifica delle due squadre. L’undici di mister Ghigo parte subito arrembante, concentrando il proprio gioco sulle fasce, dove il Roreto sembra patire di più,ma nonostante ciò è invece il Roreto a sfiorare la prima occasione da rete, fallendo un colpo di testa, da distanza ravvicinata.Gli Orange sembrano accusare leggermente il caldo e iniziano a cedere leggermente il passo a metà campo,concedendo spazio alla manovra offensiva ospite, che però vede infrangere tutti i propri attacchi contro una difesa attenta e ben schierata.Siamo al 15’ circa quando da un bellissimo scambio tutto di prima , Pirra conquista un calcio di punizione,che successivamente sciupa tirando sulla barriera. Ma al 35’ nulla può la difesa roretese, che immobile, vede ripetersi sotto gli occhi un azione da cineteca tutta di prima, lancio di Sacco , appoggio splendido di Elia per il medesimo che con un colpo magistrale, di collo al volo, insacca. Golasso !Uno a zero. Il Roreto accenna una reazione, ma tutta la manovra è lenta e sterile sotto porta. Si va al riposo con i padroni di casa in vantaggio. Alla ripresa dei giochi si nota subito che gli ospiti scendono in campo con un piglio aggressivo e diverso dal primo e su calcio di punizione trovano il pareggio con il solito Florio. Gli Orange non sembrano affatto accusare il colpo, segno che la squadra c’è, ci crede, e si riportano nuovamente in vantaggio con Rinero,che insacca di testa un cross pennellato dalla bandierina da Borrelli e siamo al 63’’ della ripresa. La reazione degli Orange spiazza sicuramente il Roreto, che con il pareggio pensava psicologicamente di infierire con più facilità, visti i trascorsi, ma oggi è un’altra partita è un’altra storia e gli Orange capiscono che la partita è li ed il momento di chiuderla, e ci pensa Elia che con una bello scambio con Borrelli si porta in area dove viene abbattuto, calcio di rigore netto e solare!Implacabile Sacco trasforma!E sigilla la partita così sul tre a uno al 80’’. E’ il Roreto questa volta ad accusare il colpo, infatti di qui alla fine, nonostante gli Orange rimangano in dieci per l’espulsione di Elia per doppio giallo,non riescono più ad incidere sulla partita. Al 92” il Roreto accorcia le distanze e si porta sul tre a due, ma a nulla serve perché il direttore di gara fischia la fine dei giochi. Il Derby così va agli Orange, che rimangono in corsa per i Play-off e Martedì in casa del Bandito giocheranno il recupero della nona giornata di ritorno.

     

  • PARTITA CON A.S.D. BANDITO RINVIATA

    Pubblicato il aprile 21st, 2009 admin Nessun commento
    COMUNICAZIONE UFFICIALE F.I.G.C - 3°Cat. Gir.C
    Poiché il Torneo Internazionale "Piccole Grandi Squadre"
    si articola dal 23 al 26 Aprile 2009 e la maggior parte
    degli arbitri è impegnata alla manifestazione,
    questa Delegazione ha disposto alcuni posticipi
    dell’attività ufficiale come di seguito specificato: 
    Campionato 3° Categoria girone C  9°giornata di ritorno
    da Venerdì 24 Aprile a Martedì 05 Maggio 2009 
    QUINDI VENERDì 24 APRILE TUTTO IL NOSTRO GIRONE NON GIOCA!
    RICUPEREMO LA PARTITA MARTEDì 5 MAGGIO alle ore 21
    CON IL BANDITO.
    Visto il proliferare degli impegni previsti per quella settimana,
    in cui si giocherebbero tre partite decisive,la società
    proverà a chiedere l’anticipo della gara con l’ A.S.D. Bandito
    a Mercoledì 29.
    VI TERREMO AGGIORNATI SU EVENTUALI SVILUPPI.
  • ORANGE CERVERE 2 – FORTESAN GENOLA 0

    Pubblicato il aprile 20th, 2009 admin Nessun commento

    ORANGE - GENOLA

    ORANGE - GENOLA

     

    Vincono gli Orange di mister Ghigo, che si riscattano dopo la sconfitta patita ai danni del Rosselli nel turno infrasettimanale, e tengono accesi i giochi per l’accesso ai Play-off. Si gioca sotto una pioggia battente e il terreno di gioco sembra essere in condizioni accettabili. Il Genola parte subito all’arrembaggio, costringendo gli Orange ad arretrare nella propria metà campo, ma è Borrelli a creare la prima occasione pericolosa, che su imbeccata di Elia spara alto sopra la traversa sciupando un occasione davvero ghiotta. Passano i minuti e gli Orange sembrano acquistare maggiore convinzione, e metri a centrocampo, metri che gli permettono di insidiare, su punizione prima con Elia , e con una bella conclusione di Bergese poi, l’stremo avversario. Siamo al 20′ circa quando dalla bandierina Pirra mette in mezzo, per l’accorrente Roggero, che strattonato in modo irregolare cade; l’arbitro non può che decretare la massima punizione che Sacco realizza. Si va sull’uno a zero per gli Orange.Il goal porta molta convinzione ai padroni di casa che iniziano a creare gioco, e a diventare padroni a centro campo;ed proprio di lì che nasce l’azione del raddoppio con Roggero che, con una bellissima pennellata di esterno sinistro taglia tutta la metà campo, e va a pescare un lanciatissimo Borrelli, che con un preciso colpo, non può far altro che spingere il pallone in rete.Due a Zero!Gran bel Goal ma ancora più bello l’assit. Si va al riposo. Il secondo tempo regala sicuramente molte meno emozioni,rispetto al primo tempo, forse visto il punteggio, anche se ad onore del vero è il Genola ad avere il pallino del gioco in mano,senza però mai rendersi pericolosa e senza mai impensierire un attenta retroguardia Orange, con un Arnaudo e un Rinero davvero in splendida forma. Dopo 3 minuti di recupero l’arbitro manda tutti sotto la doccia, i ragazzi di mister Ghigo conquistano così i tre punti che, gli permettono di rimanere in corsa per i Play off e giocarsi tutto nelle ultime tre gare. Venerdì sera gli Orange giocheranno in quel di Bandito, campo tutt’altro che facile.

    BCC Cherasco

  • Gli ORANGE pagano dazio all’inesperienza….. ARBITRALE!!!

    Pubblicato il aprile 15th, 2009 admin Nessun commento

    Non me ne vogliate non è il solito vittimismo, ma quella scritta ieri dai ragazzi è stata una bella prova, rovinata dalla grandissima inesperienza di un baldo giovincello, mandato da una federazione sprovveduta ed assente, ad arbitrare due squadre che si giocavano entrambe la stagione.“Si avete capito BENE la stagione!!”Non essendola prima volta, vedere capitare un episodio del genere, dobbiamo dedurre che chi manda gli arbitri ad arbitrare le partite lo fa con poca cognizione di causa e con grandissima insufficienza, dimostrando davvero poco interessamento per quello che potrebbe essere la carriera futura del giovane  malcapitato. Spiace veramente vedere un ragazzino, si volenteroso, buttato in una gabbia di 22 leoni, in cui l’agonismo e la foga la fanno da padrone, vedere fare la fine della gazzella… incolpevole di non avere quella giusta decisione e maturità che si acquista con anni di esperienza sui campi;”non prendetela come una polemica”fine a se stessa ma come uno sfogo!Uno sfogo da chi vede gettare alle ortiche una stagione tutta da decidere, non per i propri sbagli,ma per gli sbagli commessi da qualcun altro!!!Senza poter fare nulla, anzi vedendo sempre ripetere gli stessi errori dalla federazione ogni stagione. E pensare che a passare in vantaggio erano proprio stati gli Orange al 20 del primo tempo circa, con un bellissimo scambio Pirra Marengo, che portava quest’ultimo ad infilare l’estremo del Rosseli con un goal da cineteca; con il passare dei minuti,la supremazia della capolista Rosselli si faceva sentire, sopprattutto a metà campo, dove la tecnica e la velocità dei centrocampisti ospiti la faceva da padrone, però senza mai concludere centrando lo specchio della porta;ma erano ancora gli Orange con un ‘azione fotocopia della precedente a sciupare, ancora con Marengo,un occasione colossale; di qui alla fine del primo tempo il Rosselli non perderà mai il possesso del campo, facendo abbassare decisamente gli Orane, impedendogli sempre di costruire un azione di gioco degna di nota, e facendo vedere cose molto buone in fase di scambio e di impostazione. Ma è alla ripresa  che l’inesperto, quanto  giovane direttore di gara inizia a dare i primi cenni di cedimento nervosi, ed inizia fischiare, sconclusionatamente, falli inutili, quanto inesistenti,utili solo ad innalzare il tasso nervoso della gara;ma i giochi iniziano a complicarsi quando, giudica non violenta una gomitata in faccia, da parte di un giocatore del Rosselli, dando solo il giallo!INTIMORITO!!! Di qui in avanti, circa il 15 del secondo tempo, di fatto l’arbitro perderà l’effettivo controllo della partita non azzeccando e non capendo più nulla di quello che si vedrà passare sotto gli occhi!Negando a Borrelli un rigore candido come la neve e fermando Bonardo per un fuorigioco inesistente. Ma si sa che quando si partecipa ad una lotteria tutto può accadere, e di fatto il biglietto fortunato lo pesca il Rosselli che su calcio piazzato imbecca sul secondo palo il centroavanti che a tu per tu con Alasia segna. Eufemistica la parola “incredibile” per il fallo assegnato, che porta alla segnatura e “ingenua” la difesa Orange a fermarsi!Si va vanti nella confusione più generale, ma a farne le spese sono sempre gli Orange che nuovamente subiscono un bruttissimo, quanto inutile fallo di reazione, ma come in precedenza nessuna decisione viene presa al riguardo. GROTTESCO!Ma l’errore più grave viene commesso  al 41 di gioco quando su capovolgimento di fronte a circa 50 metri di distanza viene fischiato un fallo al limite dell’area che ha dell’inverosimile dove il Rosselli si porta in vantaggio. Riteniamo non sia il caso di continuare nella cronaca della partita e preferiamo stendere un velo pietoso sul proseguo della gara e del dopo!Cose che con lo sport non hanno sicuramente niente a che vedere e che con il calcio non centrano nulla!Da ambo le parti. In conclusione vanno fatti i complimenti al Rosselli che indubbiamente, sopprattutto dal centrocampo in avanti, si è dimostrata nettamente superiore, sia tecnicamente che atleticamente, dimostrando di meritare la vetta della classifica;spiace solo che con un arbitro, con un briciolo di esperienza e con qualche primavera in più lo spettacolo non ne sarebbe  uscito penalizzato e certi scontri, degni delle “giostre mediavali” sarebbero stati puniti invece di passare inosservati.

  • Walter Vajra “Maji” torna ad allenarsi con il gruppo

    Pubblicato il aprile 7th, 2009 admin Nessun commento
    Vajra Walter

    Vajra Walter

    Da ieri sera è tornato a disposizone di Mr. Ghigo, dopo una lunghissima assenza Vajra Walter, per tutti gli Orange ”Maji”;dopo uno stop lungo sei mesi,dovuto alla distrazione del crociato sinistro nella partita di andata con la Fortesan Genola,lo sfortunato Maji si metterà a disposizione del mister per affrontare questo ultimo ed importantissimo spezzone di stagione.Dopo tantissimi infortuni finalemnte una nota positiva dall’affolatissima infermeria Orange che non poteva aspettare notizia migliore.Prossimamente dovremmo avere ache il ritorno di Davico Matteo, infortunatosi alla schiena nella partita con la Sporgente mentre per il l’estremo Orange Sacco i tempi di recupero dell’arto sinistro sono decisamente molto più lunghi;in conclusione per  Garrone Domenico e Gaveglio Luca le cose sembrano essere un pò più complicate sopprattutto per quest’ ultimo che molto probabilemnte dovrà sottoporsi ad intervento chirurgico.Vi terremo informati.

  • Orange Cervere 1 – U.S. Veglia 0

    Pubblicato il marzo 22nd, 2009 admin Nessun commento

    ASD Orange - ASD VegliaASD Orange - ASD Veglia

    Orange: Vajra,Arnaudo,Sevega, Di Tullio, Peira,Roggero,Marengo,Borrell ,Pirra,Elia,Bergese F.
    A disposizione:Sacco D., Zorniotti,Bergese M.,Bonardo,Ghigo.
    All. Ghigo

    Marcatori: 33’Bergese F.;

    Continua la serie positiva degli Orange,che battono per uno a zero la Veglia e balzano al quarto posto in solitaria
    a sole due lunghezze dall’Atletico Racconigi secondo.
    L’arbitro da inizio al match sotto un sole martellante, che non poco influenzerà i ritmi della partita.
    L’inizio di gara vede entrambe le squadre molto prudenti e ben schierate in campo dai rispettivi allenatori,
    ma è l’undici Orange a sciupare la prima palla goal con Roggero che a tu per tu con il portiere sparaccia fuori.
    Col passare dei minuti le squadre si scoprono leggermente ma il gioco di entrambe rimane sempre confuso e la palla mai giocata a terra,
    con poche azioni manovrate e impostate.
    Siamo al 33’ quando gli Orange passano in vantaggio con Bergese Fabio che su un cross, messo dalla destra dall’accorrente Borrelli, insacca.
    Implacabile! Sotto di un goal la Veglia non demorde e inizia ad attaccare e a creare gioco, mettendo in difficoltà soprattutto sulle fasce gli Orange,
    non riuscendo mai però a rendersi veramente pericolosa e a creare occasioni degne nota.
    Invece è l’Orange su calcio piazzato con Elia al 30’ a sfiorare la traversa. Si va al riposo sul risultato di uno a zero per gli Orange.
    Nel secondo tempo sono tante le giocate e la palle sbagliate dai padroni di casa;
    al 65’ il rientrante Bergese M. fallisce clamorosamente il raddoppio, su millimetrico lancio di Borrelli, che lo porta a tu per tu con il portiere.
    Da qui in avanti sono sempre gli Orange a creare una serie di tre, quattro occasioni;
    con Bonardo, al 70’ su colpo di testa abilmente parato dal portiere,con Borrelli che a tu per tu con il portiere non centra la porta e al 72’ e con Marengo che in solitaria arriva al limite e conclude a colpo sicuro ma il portiere sventa nuovamente.
    Allo scadere del quarto minuto di ricupero l’arbitro manda tutti sotto la doccia e gli Orange portano a casa tre punti fondamentali che permettono di scavalcare il Genola e portarsi a ridosso della Roretese, ma nonostante tutto ciò non deve lasciar tranquillo mister Ghigo la scarsa lucidità e la poca concretezza dimostrata sottoporta.
    Sono davvero troppe le occasioni fallite a tu per tu con il portiere e questi sbagli alla lunga si pagano.
    Domenica gli Orange affronteranno, nuovamente in casa, la Gioventù Caramagnese.

    BCC Cherasco

    BCC Cherasco - Sponsor Ufficiale

  • Orange Cervere 3 – Benese 2

    Pubblicato il marzo 15th, 2009 admin Nessun commento

    Orange:Balocco, Arnaudo ,Sevega , Rinero, Sacco, Roggero , Marengo ,Bonardo , Borrelli,Pirra ,Peira
    A disposizione:Vajra,Gaveglio,Di Tullio,Graglia F.,Zorgniotti,Bergese,Elia
    All. Ghigo

    Marcatori: 9′ Sacco(R);67′ Sacco(R); 78′ Bergese

    Prova di grande carattere per i ragazzi di mister Ghigo che riescono a portarsi a casa i tre punti ma cosa più importante a muovere positivamente la classifica .Passano circa 9 minuti di gioco quando gli Orange bucano il corridoio giusto sulla fascia con Marengo che mette in mezzo e l’estremo difensore, forse anche un po’ involontariamente, colpisce la palla con un braccio. L’arbitro decreta la massima punizione che un implacabile Sacco trasforma. Uno a zero. Il gioco riprende e la Benese sembra concedere qualche piccolo spazio lungo le fasce dove gli Orange almeno per i primi venti minuti sembrano trovarsi davvero a loro agio ma senza mai impensierire pericolosamente il portiere avversario, mancando di lucidità e precisione sotto porta. A metà campo invece il predominio ospite è davvero notevole e incessante che diventa netto con il passare dei minuti. Ed è proprio da quella zona di campo che nasce l’azione da cui scaturisce il pareggio ospite che sfrutta una leggera sbavatura difensiva che consente al centro avanti biancorosso di portarsi a tu per tu con il portiere che con un preciso colpo ad incrociare infila un incolpevole Balocco. Si va sulla parità. La Benese ci crede e i padroni di casa sembrano accusare il colpo e su un capovolgimento di fronte la Benese mette un insidioso pallone nell’area Orange dove l’attaccante batte nel sette a colpo sicuro! Ma uno strepitoso Balocco con un bel colpo di reni nega il momentaneo vantaggio!Si va alla fine del primo tempo negli spogliatoi con le squadre in parità. Alla ripresa dei giochi sotto un caldo davvero pesante al 60’ circa è la Benese a fallire un calcio di rigore. Al 67’ sono nuovamente gli Orange a riportarsi in vantaggio , nuovamente su calcio di rigore sempre con Sacco; per proteste l’estremo difensore ospite viene espulso. In dieci contro undici e sotto di un goal la Benese non molla ed è ammirabile la grinta e la voglia con cui i giocatori, Costamagna Panero Pane, si battono lottando correndo su ogni palla come matti. Al 70’ su calcio di punizione gli ospiti agguantano nuovamente il pareggio. Mister Ghigo butta nella mischia Elia per un acciaccato Sacco e subito dopo Bergese per Bonardo. Ed proprio la presenza di Elia finalmente a farsi sentire nella zona in cui gli Orange sembravano subire maggiormente. Siamo al 78’ circa quando Borelli appoggia in mezzo per Elia che lancia un rapidissimo Bergese che a tu per tu con il portiere avversario non sbaglia!Rasoiata!Ma nuovamente è la Benese a perdere un giocatore per espulsione e rimanere in nove. Negli ultimi minuti nonostante la doppia inferiorità emerge la freschezza degli ospiti che continuano a non mollare mai un pallone e a schiacciare gli Orange nella loro metà campo. E da un azione davvero pregevole la Benese sfiora nuovamente il pareggio negato solo da una ultra strepitosa parata dell’estremo Orange Balocco che con la punta delle dita devia in calcio d’angolo. E’ l’ultimo brivido della partita che si chiude sul punteggio di tre a due per gli Orange.Domenica nuovamente in casa gli Orange ospiteranno la U.S.Veglia.

    SURRAUTO - Noleggi Orange

  • San Michele 2 – Orange Cervere 1

    Pubblicato il marzo 6th, 2009 admin Nessun commento

    Orange:Roccini,Arnaudo,Severa,Peira,Rinero,Roggero,Trucco,Bonardo,Marengo,Zorniotti,Pirra.
    A disposizione: Di Tullio,Bergese,Graglia,Ghigo,Forzinetti.
    All. Ghigo

    15’ (R) Malena (1T);25’Malena(1T);
    75′ (R) Peira (2T)

    Gli Orange Cervere gettano letteralmente alle ortiche l’occasione di portarsi a ridosso delle prime della classe con un avversario modesto come il San Michele. Si gioca su un terreno viscido e fangoso, ai limiti della praticabilità. I primi a farsi vedere davanti alla porta avversaria sono Marengo e Roggero che con una serie di scambi arrivano sul vertice basso ma senza mai impensierire il portiere avversario. Il San Michele giustamente aspetta guardingo nella propria metà campo l’evolversi della manovra Orange che risulta sempre molto rischiosa e avventuriera con troppi scambi, palla a terra, su un terreno proibitivo ai limiti della praticabilità. Al 15’ primo tempo su un grossolano sbaglio a metà campo la punta del San Michele intercetta palla e si lancia verso rete dove un incolpevole Sevega si trova costretto a fermarlo irregolarmente. Giustamente l’arbitro decreta la massima punizione che il San Michele realizza. Il goal invece di scuotere i ragazzi non sortisce alcun effetto, anzi gli Orange continuano a manovrare ostinatamente la palla su terreno proibitivo senza rendersi conto che questa non è proprio la sera adatta per fare questo tipo di gioco. Al 20’ su rilancio di Roccini Marengo si invola verso la rete ed a tu per tu sciupa clamorosamente mandando a fil di palo un occasione veramente molto invitante. Al 25’ dalla bandierina è il San Michele a raddoppiare, di nuovo con Malena in grande serata che lasciato colpevolmente solo dalla difesa Orange insacca e porta il San Michele sul due a zero. Disattenzioni come queste sono davvero imperdonabili!Gli Orange hanno l’occasione di portarsi sotto con un calcio di rigore concesso per fallo di mano, ma Pirra fallisce clamorosamente. Si va al riposo sul due a zero. Mister Ghigo le prova tutte butta dentro un’altra punta e tenta il tutto per tutto,gli Orange però, creano molte occasioni ma non riescono mai a finalizzarle, e sono almeno tre le palle che viaggiano indisturbate sulla linea di porta avversaria senza essere insaccate!!!!Con il passare dei minuti la manovra Orange si fa sempre più arrembante dove è la poca lucidità sotto porta a farla da padrone. Al 75’ gli Orange accorciano le distanze dal dischetto con Peira. Si riapre la partita!Però purtroppo si fa anche male Marengo che deve uscire per un leggero stiramento. Di qui alla fine gli Orange non mollano ma vedono sempre svanire le occasioni create o per poca lucidità o da grandi interventi del portiere avversario che al 90’ devia sul palo un tiro ravvicinato di Bergese. Dopo 4 minuti di recupero il direttore di gara fischia la fine delle ostilità. Peccato veramente è il ripetersi di una storia già vista, quando si tratta di esibire prove di carattere e determinazione, con squadre di bassa classifica, per fare il grande salto, gli Orange sembrano venirne meno!Peccato veramente per l’occasione sciupata. Si riprenderà Domenica prossima in casa con la Benese.

  • Orange Cervere 0 – Atletico Racconigi 0

    Pubblicato il marzo 1st, 2009 admin Nessun commento

    Orange: Balocco, Arnaudo, Peira,Rinero,Sacco,Sevega,Borrelli,Bonardo,Pirra,Elia,Marengo A disposizione:Trucco, Zorniotti,DiTulio,Roggero,Bergese F. ;All. Ghigo

    Espulsi:Diana Daniele (Atletico)

    Lascia un gran amaro in bocca il pareggio con l’Atletico Racconigi.Quella mancata dagli Orange ieri è una gran bella occasione di portarsi a ridosso delle posizioni che contano anche se i giochi rimangono ancora aperti. L’arbitro da il fischio d’inizio sotto una pioggia battente che rende viscido e scivoloso il campo di gioco. Fin dai primi minuti sono i ragazzi di mister Ghigo ad avere in mano il pallino del gioco, creando occasioni, che non vedono mai impensierire il portiere avversario. Al 15’ del primo tempo l’Atletico colpisce la traversa su gran tiro dalla distanza e subito dopo anche gli Orange, con Elia prima e Marengo poi, falliscono il vantaggio. Si va al riposo a reti inviolate. Alla ripresa dei giochi è l’Atletico a provarci con più convinzione, senza però impensierire mai il portiere Orange.Al 60’ circa è il capitano Pirra ad impegnare seriamente il portiere avversario con un gran bel calcio di punizione. Mister Ghigo capisce che il momento è quello giusto, prova così a dare più peso alla manovra offensiva inserendo una terza punta,giocandosi così il tutto per tutto!Passano i minuti e sono gli Orange a macinare e a creare gioco!Sempre però con poca determinazione e non convinzione dei propri mezzi!Dando l’impressione di aver paura di osare troppo e non credendoci mai fino infondo,sciupando con Zorniotti prima e Marengo poi due palle veramente deliziose. E fino alla fine dei giochi si avanti così fino al 85’ circa quando Marengo davanti alla porta spreca un occasione davvero ghiotta. Dopo il quinto minuto di recupero l’arbitro manda tutti sotto la doccia e la partita finisce così a reti inviolate. Come già detto in apertura è un pareggio che lascia molta insoddisfazione perché si poteva raccogliere sicuramente di più di un misero punticino,contro una gran bella squadra come l’Atletico che veniva a giocarsi la vetta della classifica. C’è da dire però che è pesato un po’ sulle gambe degli Orange il recupero giocato Giovedì contro la Sporgente, tra l’altro vinto 6-2 dai ragazzi .Venerdì prossimo i ragazzi di Mister Ghigo saranno impegnati contro il San Michele;la gara si disputerà al Rosselli di Bra campo tutt’altro che agevole. Avanti così!