Associazione dilettantistica – Matricola 914190
Icona RSS Icona email Icona home
  • J. CAVALLERMAGGIORE vs ORANGE CERVERE 1-1

    Pubblicato il novembre 30th, 2011 Olli Nessun commento

    Ennesimo pareggio per gli Orange, ottima prestazione contro la prima della classe e da questo che bisogna ripartire.

    Inizio di partita con ” freno a mano tirato”, le 2 squadre si studiano e preferiscono non scoprirsi troppo per non lasciar spazio a contropiedi pericolosissimi visto che entrambe le squadre hanno nei repati offensivi giocatori molto rapidi. Con il passare dei minuti il Cavallermaggiore, forte del fattore campo e di una migliore tenuta fisica, inizia a pungere sulle fasce dove tenta di creare la superiorità numerica; ma cross sbilenchi e tiracci non impensieriscono troppo la retroguardia Orange, in particolar modo il portiere Sacco D.
    Primo brivido al 15′ quando il n°10 avversario con una serie di finte salta prima Sacco S. poi Vajra poi Pirra F ma al momento del tiro viene murato da Vajra che aveva recuperato.

    Al 20′ pericoloso angolo per il Cavallermaggiore il n°9 all’altezza del dischetto appoggia dietro per l’accorrente n°6 compagno che però liscia. L’Orange inizia a rispondere alle folate offensive avveresarie ed al 25′ Odello lancia Di Tullio (bella prestazione la sua) in area, si gira e la mette in mezzo per Scarzello il quale quale colpisce la palla in rovesciata, ma il pallone viene stoppato dal difensore avversario che prontamente spazza via.
    Il Cavallermaggiore risponde al 35′ con un pericoloso tiro dalla distanza del n°10, Sacco D. lascia correre ma la palla esce davvero di pochissimo. BRIVIDI! Pochi minuti dopo serie di punizioni per gli ospiti. La prima dai 40.mt Sacco S. spara un siluro, ma il tiro è centrale, e il portiere blocca con estrema sicurezza. La seconda punizione viene battuta da Garzino che raggira la barriera, ma non sorprende il portiere che respinge corto sui piedi di Di Tullio, che crossa in mezzo per Marengo che però sbaglia. Terza punizione battuta in mezzo da Sacco S a cercare Vajra che di testa sbaglia di poco.

    corsa, tenacia e 2° goal stagionale per Scarzello

    Sul finale del primo tempo ecco arrivare il tanto atteso goal per gli arancioneri. E’ nuovamente punizione per gli Orange ormai constantemente nella metacampo avversaria; il solito Sacco S. si appresta alla battuta, ma questa volta non calcia in mezzo ma appoggia per Marengo che è solo sulla fascia destra; cross al centro, il portiere esce ma la palla gli scappa dalle mani nello scontro con Garzino, e cade sui piedi di Scarzello che accompagna a rete. 0-1.
    I nostri beniamini vanno a riposo in vantaggio e senza aver concesso nemmeno un tiro nello specchio della porta.

    Nella ripresa parte arrabbiatissimo il Cavallermaggiore deciso a pareggiare i conti; con un’ 1 – 2 a centro campo il n°10 riesce a lanciare il n°9  davanti alla portiere, ma sbaglia anche grazie all’azione di disturbo effettuata da Rinero A.

    Pericolosa azione del n°10, vera spina nel fianco per la difesa ospite, che al limite dell’area mette un lob fantastico per il compagno che non capisce ed arriva tardi sprecando così una bella occasione.
    Al 60′ Vajra salva il risultato, respingendo un tiro a botta sicura sulla linea di porta dopo che il n°17 aveva evitato l’uscita bassa Sacco D.
    Al 70′ un Orange stanca ma compatta, esce dalla propria metacampo con Marengo che riesce ad arrivare fino sul fondo crossa a centro area per Garzino che di testa colpisce bene, ma il portiere si supera e respinge in corner. SIAMO NERI citazione similare di “siamo sfortunati” spesso usata dalla squadra negli spogliatoi al termine della gara. Ma anche la fortuna si può allenare [cit. Luis Aragones]
    Girandola di cambi pergli Orange, così mister Ghigo da nuove forze e nuovi polmoni alla propria squadra che non subisce più come ad inizio ripresae riparte in contropiede.

    Al 88′ quando sembra fatta arriva la beffa; un cross senza pretese buttato in area per disperazione diventa la giocata vincente, dopo che un contatto tra il portiere Sacco D, in uscita alta, e la punta avversaria porta il pallone sui piedi del n° 4 giallo-nero che da pochi passi non sbaglia. 1-1.
    Nei successivi 5 minuti di recupero non succede più nulla.

    Pareggio dalle 2 facce per gli Orange. Quella amara per come è arrivato il goal avversario sullo scadere dopo che in tutta la gara Sacco D non era stato impegnato con tiri nello specchio; quella dolce che ricorda agli Orange che se si gioca in maniera attenta si riesce a far TREMARE  la prima della classe.


    Olli&Maji

  • Pulcini Misti : CINICI

    Pubblicato il novembre 29th, 2011 Olli Nessun commento

    La squadra non brilla, ma ottiene il massimo risultato col minimo sforzo grazie ad un primo tempo SUPERLATIVO.

     

    Gli Orangini in trasferta a Racconigi trovano un preparatissimo Racco 86, che da filo da torcere ai folletti arancio-nero; da segnalare nelle file avversarie una ragazzina con delle ottime doti tecniche che i suoi colleghi maschietti possono solo sognare di avere.
    Pronti via, arriva il primo goal per gli Orange su uno schema sul calcio d’inizio Scarzello passa indietro per El Karroumi che lancia Elia scattato in fascia che lascia partire un siluro di controbalzo che piega le mani al portiere. 0-1. Continuano a tessere una trama offensiva eccellente  i folletti arancionero che dopo una serie di rapidi passaggi portano Elia solo davanti al portiere e non sbaglia. 0-2.
    Dietro Abdelfadel non sbaglia nulla e non spreca un pallone, su un suo lancio zona corner Elia si avventa con grinta per poi mettere un cross che il portiere avversario non tiene Gerry è il più reattivo di tutti ed insacca da pochi centimetri. 0-3.

    azione offensiva ORANGE

    Sul finale del tempo anche un El Karroumi incolore trova la via del goal con un potente tiro da fuori area.
    nella ripresa tanti cambi per gli Orange che schierano la formazione composta dai 2002 che sfortunati subiscono subito un goal sugli svilupi di un corner. 1-4. Da segnalare l’ottima prova di Gabriele D’Angela, detto Aquilani per via del capello mosso e corvino, che riesce ad alzare un muro davnti alla porta difesa dal portierino Orange Riccardo Bassignana.
    Nel finale nulla da segnalare nessuna delle 2 squadre riesce apiù a segnare gli Orange colpiscono una traversa e si divorano un goal a porta vuota, gli ospiti si fan sentire solo dalla lunga distanza ma Costamagna neutralizza, quest’ultimo rimedia anche un calcione in seguito ad una pazza uscita, a confermare la teoria che per essere portiere devi essere un pò matto.

    Prosegue così la striscia di vittorie arrivata ora ad 8, sabato rimane da affrontare il Martiniana; DAI RAGAZZI UN ULTIMO SFORZO per finire  la prima parte di campionato a punteggio pieno.
    Maji
  • ORANGE CERVERE vs FOSSANESE 3 – 1

    Pubblicato il novembre 29th, 2011 Olli Nessun commento

    Sabato 26 Novembre 2011

    Gli esordienti ORANGE chiudono con una bella vittoria l’ottimo girone d’andata; composto di 5 vittorie, 3 pareggi e soltanto una sconfitta.


    FORMAZIONE: Scarzello-Nicola-Ballatore-Rinero-Castelli-Puddu-Sortino-Arnulfo-Markisio-Elkarroumi-Alishani-Marengo-Elia

    Non partono benissimo i locali che già nelle prime battute si trovano a far confusione a centrocampo; ma col passare dei minuti, prendono bene le misure e al 10° passano in vantaggio. Azione che parte dalla destra con Sortino e Marchisio, palla in mezzo per Alishaniche con un gran tiro dal limite beffa l’altissimo portiere fossanese. Continuano a dominare gli arancioneri per il resto del primo tempo, quando proprio allo scadere, si perde palla al limite dell’area del Fossano; con ben sei nostri giocatori in avanti.  Gli avversari non si lasciano scappare quest’occasione e lanciati in contropiede portano in parità l’incontro.
    Sembrano patire il goal subito gli Orange, che con difficoltà iniziano il 2° tempo vedendo un Fossano che già dai primi minuti riesce a rendersi pericoloso. Entra in area l’attaccante ospite che con un pallonetto supera Marengo in uscita ma un salvataggio miracoloso di Puddu, sulla linea di porta, salva il Cervere e da li in poi sarà un dominio Orange.
    Con l’ingresso di Elkarroumi si riesce a dare vivecità all’attacco e di conseguenza non mangano le occasioni. Qualche inserimento di Arnulfo, i due tiri di Marchisio, ed un paio di cross insidiosi di Sortino, sembrano non riuscire a sbloccare il risultato ma sul finire è proprio El karroumi che con una serie di scambi con Arnulfo, entra in area ed infila la palla all’angolino, portando la squadra in meritato vantaggio.
    Nel terzo tempo è sempre l’Orange a tenere palla, ma come per la precedente partita, gioca bene ma senza riuscire a concretizzare.
    Diverse sono le azioni da goal, degna di nota quella corale che porta al tiro a botta Alishani,  ma il portiere respinge.Ancora Marchisio e Arnulfo vengono fermati su azione prima ancora di riuscire a calciare, ma alla fine il goal arriverà su azione personale di Elkarroumi.

    ottima vittoria, bravi tutti!

    - IL CAMPIONATO RIPRENDERA’ A MARZO, MA GLI ORANGE CONTINUERANNO AD ALLENARSI IN VISTA DEI TORNEI INVERNALI -

    Pax-Mozzy



  • ASD ORANGE CERVERE vs MURAZZO 2 -2

    Pubblicato il novembre 25th, 2011 Olli Nessun commento

    Formazione 3-4-3 : Sacco D, Rinero A,Rinero F, Vajra, Ballario, Pirra F, Odello, Sacco S, Marengo, Manzone, Bonardo. A disposizione : Di Tullio, Roggero, Scarzello, Pirra M, Rinero M, Maccagno, Chiaramello.

    Avvio subito in salita per gli Orange che al 5′ sono già sotto di un goal! Ballario atterra in area arancio nera il n°9, e subito l’arbitro indica il dischetto.Si appresta a battere il n° 4, il quale nonostante Sacco D. avesse intuito l’angolazione del tiro, riesce ad andare a rete. 1-0
    15′ punizione centrale dai 40m, alla battuta Sacco S che calcia forte in area, ma la palla è facile preda per l’estremo del Murazzo.
    20′  bell’azione partita da Rinero A. che lancia per Bonardo che triangola con Ballario, per poi trovarsi davanti al portiere ma sbaglia.Poco dopo punizione sprecata da Odello che spara altissimo.
    30′ Odello lancia in fascia per Ballario che si accentra appoggia per Pirra F, che dalla distanza e con un tiro un pò maldestro trova il n°1 del Murazzano pronto per ricevere.
    35′ azione del duetto Bonardo – Marengo ma in area non si capiscono.
    40′ su rimessa laterale battuta veloce, Fabio R. non riesce a bloccare il n°9 che con un dribbling si porta nei pressi dell’area piccola e con un maestoso pallonetto segna.0-2.

    Nel primo tempo i padroni di casa hanno in mano il pallino del gioco ma quando arrivano ai 16 mt non riescono mai ad essere efficaci, qualità che gli avversari han dimostrato di avere nelle uniche 2 occasioni concesse.

    Nella ripresa partono subito bene gli ORANGE con Odello che con un tiro da fuori area manca di poco la rete; il Murazzo dunque risponde subito con un bel colpo di testa su calcio d’angolo che però non va a conclusione.

    al 10′ serie di calci angolo pericolosissimi per gli arancio neri che complici della sfortuna non riescono ad andare a rete. 12′ il numero 11 del Murazzo è lanciato in una corsa solitaria verso il portiere Orange ma temporeggia troppo permettendo a Vajra di recuperare.
    15′ gli Orange conquistano un punizione a lato, Sacco S crossa in mezzo e Fabio R. in anticipo sul difensore incorna . 2-1(video goal)
    Passano pochi minuti ed è nuovamente punzione, questa volta centrale, alla battuta è il solito Sacco S che però con un tiro di forza , manda la palla troppo sotto rete impedendo ogni inserimento.

    35′ Vajra, salta l’uomo ed accentrandosi la mette per Scarzello che però non capisce sprecando così un’importante occasione. tutto da rifare!

    40′ un tiro sporcato da Scarzello finisce sui piedi di Bonardo che insacca è 2-2. Gli Orange sono ancora vivi e ci credono. Sul finale serie di angoli per la formazione allenata da Ghigo su uno di questi la palla schizza fuori dove Scarzello calcia di controbalzo ma il portiere avversario si supera e devia ancora in corner.

    Arriva il triplice fischio gli Orange raddrizzano una partita iniziata in maniera pessima, han passato 80 minuti nella metacampo avversaria ma han raccolto solo 1 punto; dato da leggere sotto 2 chiavi: la prima manca del cinismo in attacco, la seconda il reparto difensivo deve aumentare la concentrazione.Venerdì si va a Cavallermaggiore ad affronterà la prima della classe  11 gladiatori serviranno.

    Olli&Maji

  • ESORDIENTI:ORANGE CERVERE vs RACCONIGI 1-0

    Pubblicato il novembre 24th, 2011 Olli Nessun commento

    Sabato 19 Novembre 2011

    Tornano alla vittoria gli esordienti nel sabato, dove tutte le squadre giovanili dell’ A.S.D ORANGE giocano sul bellissimo impianto sportivo cerverese.

    FORMAZIONE: Scarzello, Nicola, Ballartore, Rinero, Castelli, Abdelfadel, Sortino, Marchisio, El Karroumi, Alishani, Marengo, Elia, Puddu

    Partono molto bene i padroni di casa, che occupano subito la metà campo avversaria e passano in vantaggio dopo pochi minuti con un bellissimo pallonetto di Marchisio ben imbeccato da Puddu.
    Continuano a macinare gioco gli arancioneri, rendendosi più volte pericolosi con Sortino che per ben tre volte consecutive sulla fascia destra, riesce a portarsi a conclusione, incappando però nell’ottimo portiere avversario, il quale riesce a proteggere il risultato; sarà invece la traversa a salvare il Racconigi dal pericoloso tiro da fuori area di Rinero a fine tempo.
    Nel secondo tempo non si placa il dominio orange, ma nonostante ciò il goal non arriva.
    Ancora Sortino non riesce a portare la squadra al raddoppio per la scarsa precisione nei suoi tiri e El Karroumi non si dimostra la solita spina nel fianco per le difese avversarie. E’ ancora la traversa a dire NO per la seconda volta, al bolide di Rinero che fa tremare la porta. Il racconigi si rende pericoloso solo con una punizione ben parata da Marengo.
    Giunti al terzo tempo incomincia a far freddo e il gioco a sua volta ne risente, infatti poche sono le azioni degne di nota in questa frazione di gioco.Senza soffrire si arriva a fine partita portando a casa la vittoria anche se sono troppe le occasioni da goal mancate che potevano portare ad un risultato molto più ampio.

    Sabato 26 Novembre 2011 gli esordienti si scontreranno in casa contro il Fossano per l’ultima gara dell’andata.

    Pax-Mozzy

  • PULCINI MISTI tritatutto

    Pubblicato il novembre 22nd, 2011 Olli Nessun commento

    MANITA alla Fossanese 2009, che era a punteggio pieno come gli ORANGINI che ora si trovano soli in testa alla classifica.     SALUTATE LA CAPOLISTA

    Dopo 3 settimane tornano in campo i benamati ORANGINI, oggi per i Pulcini Misti l’avversario è ostico si tratta della Fossanese 2009; che come i padroni di casa sino ad oggi ha vinto tutte le partite disputate.
    I padroni di casa non fanno attendere molto il loro pubblico perchè già al 5′ trovano la via del gol con El Karroumi che prima si libera dellìvversario con una piroetta sul pallone poi insacca all’incrocio con un tiro di destro impeccabile 1-0. Dalla difesa capitan Abdelfadel smista il pallone sulla fascia destra dove Elia con l’assistenza di Lakhal, chiude alla perfezione una triangolazione e calcia potentissimo ma la palla finisce sul palo.Sul finale di primo tempo Scarzello batte rapidamente una rimessa laterale per El Karroumi che saltato un uomo poggia fuori area per l’accorrente Scarzello, che si era liberato con una bella sovrapposizione interna, tiro di prima intenzione, per il portiere avversario non vi è nulla da fare 2-0.

    gli ORANGINI durante un'azione di gioco

    Nel secondo tempo Vajira e Ollivero schierano una formazione prevalentemente formata da 2002 che con grande sforzo e sacrificio mantiene il risultato invariato, anche se gli ospiti si fan sentire colpendo un palo dalla lunga distanza.

    Terzo tempo gli ORANGINI nei primi minuti travolgono l’avversario Abdelfadel sfiora il gol più volte sugli sviluppi dei corner, Lakhal si divora un gol a tu per tu col portiere. Scarzello ruba palla nella propria metacampo e lancia Elia, la palla è troppo lunga ma il numero 11 ORANGE ci crede e viene premiato da un rilancio maldestro del portiere avversario che gli carambola sulla coscia e finisce in rete TESTARDO ELIA 3-0.Gli Orangini non sono ancora sazi Abdelfadel non spreca nessun pallone in difesa e scarica su Scarzello che serve a sinistra El Karroumi che corre in fascia per poi aprire il gioco sulla destra con un perfetto traversone, dove Elia calcia al volo 4-0 AZIONE da vera squadra che ormai sembra giocare a memoria.Nei minuti finali i folletti arancio-nero commettono l’errore di rilassarsi e gli avversariu ne approfittanop andando a rete 2 volte col n°7 che prima raccoglie una respinta corta di Costamagna poi incorna di testa su corner.Ma nel finale l’orgoglio ORANGE porta alla rete che con un’azione personale sigla il 5-2, che gli permette di sfoggiare la maglietta con la scritta “CERVERE TI AMO PER SEMPRE”

    COMPLIMENTI a tutti i bambini ci state regalando delle belle soddisfazioni divertendovi, un gruppo davvero speciale.

    Maji

  • ESORDIENTI: GENOLA vs ORANGE CERVERE 1-1

    Pubblicato il novembre 18th, 2011 Olli Nessun commento

    Mercoledì 16 Novembre 2011

    FORMAZIONE: Scarzello, Nicola, Ballatore, Rinero, Castelli, Abdelfadel, Sortino, Arnulfo, Marchisio, Alishani, Marengo, Puddo.

    Nella gelida serata di Genola, gli orangini conquistano un prezioso pareggio contro la più forte squadra trovata in campionato, se pur con il rammarico di esser stati in vantaggio fino a due minuti dalla fine.

    Primi due tempi molto sofferti, contro una compagine molto più ben dotata dal punto di vista fisico e tecnico anche se vere e proprie occasioni da goal non ci sono state. Ottima infatti la prestazione della difesa con Castelli,Ballatore e Nicola e uno strepitoso Nabil, il quale, pur essendo piccolo fisicamente, dimostra sulla fascia sinistra, le sue grandi potenzialità. I pochi tiri del Genola nello specchio della porta non destano mai preoccupazioni per capitan Scarzello.
    A soffrire invece, è l’attacco, mai capace di creare occasioni, complice la scarsa vena di Sortino, Marchisio & Co e penalizzati anche, dal sistematico retropassaggio al portiere della difesa genolese.
    Terzo tempo più divertente, gli orangini si affacciano con più continuità nella metà campo avversaria, e con l’ingresso di Scarzello a centrocampo soffrono di meno e trovano il vantaggio con una bella azione Arnulfo – El Karroumi (ottima la loro prestazione) che il n°10 cerverese infila nell’angolino basso con un bel esterno destro. Il Genola non demorde e incomincia a sua volta a spingere a testa bassa; riuscendo così ad andare a rete a due minuti dalla fine, con un tiro dalla lunga distanza che beffa i giovani cerveresi.

    Pax-Mozzy

  • ORANGE CERVERE vs BANDITO 2-2

    Pubblicato il novembre 17th, 2011 Olli Nessun commento

    Secondo pareggio consecutivo che ci allontana dalla vetta

    Nella prima delle 3 domeniche, dove Cevere aspetta l’invasione di curiosi e golosi per la sagra del porro, l’ORANGE accoglie nel suo campo il Bandito per il recupero della 7° giornata non disputata causa allagamento del terrreno di gioco.
    All’incontro mister Ghigo arriva con molte defezioni soprattutto nel reparto offensivo ma schiera un 3-4-2-1 composto da: Sacco D tra i pali, il trio difensivo Rinero F, Rinero A, Vajra; a metacampo Sacco S, Pirra F, Garzino, Peira, unica punta Manzone con Odello e Pirra M che hanno il compito di orbitare alle sue spalle. A disposizione : Gabriele, Roggero, Chiaramello, Rinero M, Supertino, Ballario, Di Tullio.

    Nei primi 20 minuti non accade nulla le 2 squadre per lo più si rendono pericolose solo su calci piaziati: punizioni insidiose per il Bandito, corner  per gli Orange e proprio da uno di questi Rinero F spizzica pericolosamente il pallone sul secondo palo ma nessuno vi arriva.Al 25′ Grazino lancia bene per Saco S che salta un avversario sull’out di destra ed entrato in area crossa un pallone perfetto che Manzone con freddezza letale insacca 1-0.

    Manzone bomber di giornata

    L’ Orange si trova in vantaggio senza faticare e conduce la partita con un ottimo frasaeggio a metacampo, ma prima di rientrare negli spogliatoi per l’intervallo arrivano 2 cartellini rossi per la formazione arancionero prima Peira per intervento scomposto poi Garzino per insulti ad un avversario; ora la partita si complica perchè gli avversari prendono fiducia e attaccano con insitenza costringendo i locali a giocare solo di rimessa con scarsi risultati.
    Nellaripresa Manzone rimane negli spogliatoi per far spazio a Di Tullio, esterno difensivo che porta equilibrio e polmoni alla squadra allenata da Ghigo che sembra non risentire della doppia inferiorità numerica; infatti le occasioni più pericolose le crea la squadra locale con Vajra che conclude 3 volte verso la porta avversaria: 2 volte di testa, trovando anche il goal annullato però per un fuorigioco di rientro e una volta con una conclusione dai 40 mt. Nelle file avversarie intanto il nervosismo sale così da costringere l’arbitro a sventolare anche questa ìvolta 2 cartellini rossi, parità numerica ristabilita. Nel momento in cui si torna a giocare 9 contro 9 il Cervere va in bambola ed il Bandito ne approfitta pareggiando con un goal di ottima fattura del suo esterno sinistro 1-1. Il Cervere ha la possibilità di reagire al 70′ con Rinero A che sbaglia da pochi passi dopo un assist al bacio di Pirra M e come spesso accade sugli sviluppi della rimessa da fondo campo un lancio lungo lascia la difesa cerverese immobile ed il n°10 avversario complice anche un’uscita maldestra di Sacco D può insaccare 1-2. Gli arancionero provano a reagire ma la stanchezza inizia a farsi sentire poi al 85′ corner dalla bandierina si presenta il capitano Pirra M palla che tende a rientrare verso la porta il portiere pasticcia così Odello può segnare con un facile tap-in 2-2. Nei minuti finali con le squadre stanche si assite a ribaltoni continui prima il Bandito si divora un goal a porta vuota poi il portiere biacoverde nega la gioia del goal a Pirra F da pochi passi e finisce così con un pareggio.

    Di positivo vi è poco 2 punti buttati al vento per errori dei singoli e pessima gestione del vantaggio, Giovedi 17 ore 21:00 a Roreto contro il Murazzo ci si può già rifare e ritrovare i 3 punti, vitali per il sogno Orange.

     Maji

     

  • WIKI-ORANGE Enrico Garzino

    Pubblicato il novembre 10th, 2011 Olli Nessun commento

    Enrico Garzino

     Enrico Garzino : nella sua vita da calciatore ha sempre dovuto portare sulle spalle quel cognome pesante, ma chi pensa che Enrico sia il classico figlio d’arte senza talento si sbaglia di grosso. Enrico Garzino prima di approdare agli Orange ha calcato campi e palcoscenici ben più importanti e prestigiosi, a Cervere aveva centrato la doppia promozione con la squadra caduta in rovina 2 anni or sono; giovanili nella Saviglianese che poi lo spedisce in prestito in giro per la provincia. Personalmente ho avuto 2 ”prime volte” con Enrico Grarzino detto Kiki (derivato di chicco) che non dimenticherò mai: “la prima volta che gli parlai” io avevo poco più di 14 anni ed arrivavo dal mio primo intervento al ginocchio, lui era stato ceduto in prestito alla Fossanese ed aveva da poco subito un intervento al ginocchio; durante quelle ore di palestra riabilitativa chi lo avrebbe mai pensato che le nostre strade si reincrociassero. Poi ci fù “la prima volta che giocamo assieme” sulla spiaggia bianchissima di Varadero – Cuba- dove il Garzo sembrava un giocatore brasiliano di beach-soccer. Sicuramente oggi non sarei qua a parlarvi di Kiki se l’amore non avesse deciso di portarlo a Cervere, ma questa è un’altra storia.

    Caratteristiche tecniche : dotato di grande tecnica ed una visione del campo totale, che gli permette di essere un ottimo regista. È in grado di effettuare con entrambi i piedi dei passaggi sia lunghi che corti di una precisione millimetrica, posando la palla sui piedi del compagno. È molto abile nelle verticalizzazioni e nei calci piazzati. Abbina inoltre queste sue qualità a un ottimo dribbling, che nasce principalmente da finte di corpo che gli consentono di liberarsi dell’avversario. Gli piace fare da “cerniera” tra difesa e centrocampo ma può essere impiegato anche come trequartista. Amante dello “scavetto” (particolare modo di colpire pallone, che ricorda molto il cucchiaio, che Garzino usa in ogni occasione dal passaggio ravvicinato al lancio di 40 mt). Di recente ha aggiunto al suo bagaglio tecnico anche la rovesciata che pur non      avendo ancora portato alla rete, rimane pur sempre un gesto stilisticamente perfetto e maestoso caratteristiche principi del nostro beniamino. Segni particolari : lui vuole sempre vincere, che sia la partitella di fine allenamento o la finale di champions non fa alcuna differenza. Grande Kiki continua così portaci in seconda.

    Maji

  • WIKI-ORANGE Alberto Odello

    Pubblicato il novembre 3rd, 2011 Olli Nessun commento

    Alberto Odello

    Alberto Odello : giocatore approdato da poco negli Orange, definito baby-prodigio dal suo primo allenatore Nino Bosio; per gli Orange Alberto Odello è una promessa, un talento che deve crescere in tranquillità e senza pressioni.Alberto Odello detto anche Tony Kroos (vista la sua incredibile somiglianza fisica) é un ragazzo d’oro educato mai sopra le righe e leale con l’avversario, queste caratteristiche lo hanno portato ad essere subito ben accetto all’interno dello spogliatoio.

    Caratteristiche fisiche : Giocatore versatile, può giocare nel ruolo di centrocampista centrale, trequartista, mediano.Ma la sua posizione naturale è quella di regista vista la sua ottima visione di gioco abbinata ad una facilità di lancio e tiro fuori dal normale, le sue lunghe leve oltre a donargli grande eleganza nei movimenti gli permettono di arpionare molti palloni a centrocampo e sgusciare palla al piede tra gli avversari; pericoloso col tiro dalla lunga distanza e di testa sui calci piazzati.Amante della gastronomia locale che non gli concede una forma fisica perfetta.Il suo sogno calcare tutti i campi di serie A immerso tra gli applausi del pubblico, come già accaduto al Delle Alpi quando accompagnò per mano il capitano della Juventus Alessandro Del Piero durante l’entrata in campo, nel famoso derby contro il Torino (il derby di Maresca).

    Maji